24 Sep

Aprire un attività alle Canarie: Cosa fare, idee, suggerimenti, iter da seguire

aprire un attività alle canarie

Stai pensando di mollare tutto e trasferirti alle Canarie?

Ciao sono Andrea Pravettoni e in base alla mia esperienza personale da imprenditore e dopo 4 anni di vita a Gran Canaria oggi scrivo questo articolo per aiutarti nella decisione di cosa fare per aprire un attività alle Canarie.

Nei miei ultimi anni vissuti a Maspalomas nel Sud di Gran Canaria, ho lavorato come autonomo nel settore marketing e per circa 2 anni come dipendente per una multinazionale svizzera.

Questo percorso lavorativo trasversale mi ha permesso di conoscere il mercato di Gran Canaria da diverse angolazioni e punti di vista e oggi sono qui per darti alcune mie personali dritte e opinioni che ritengo fondamentali prima che tu scelga di aprire attività alle Canarie.

In questo articolo scoprirai:

  • Qual è la convenienza di aprire un attività alle Canarie
  • Qual è il costo minimo per aprire una posizione da autonomo alle Canarie
  • Cosa devi fare per aprire un attività alle Canarie
  • La scelta n.1 che devi fare prima di aprire un attività alle Canarie
  • I 10 requisiti che deve avere un bar o un ristorante alle Canarie
  • Quale attività nel 2019 conviene  aprire alle Canarie

Tempo di lettura: 12 min.

 

Sei pronto?

Mettiti comodo allora, Si parte! 😉

I motivi che potrebbero spingerti a prendere questa decisione potrebbero essere tanti, uno tra questi il progetto di ricominciare da zero e lasciare l’Italia.

Se tra i tuoi sogni c’è l’idea di aprire un attività autonoma alle Canarie, prima di farlo è opportuno capire se è davvero conveniente… ed è proprio di questo che vorrei parlarti.

 

Aprire un attività alle Canarie

Breve premessa:

Le Canarie fanno parte della Spagna e dell’Unione Europea, ma sono autonome e indipendenti con un proprio governo e parlamento.

Essendoci un governo dedicato sempre più favorevole allo sviluppo, esistono leggi che avvantaggiano le imprese che investono sul territorio.

Questa politica adhoc  avvicina un po’ le banche dal punto di vista della disponibilità che grazie a questa presenza sensibile del governo si sentono più predisposte a concedere piccoli finanziamenti per nuove attività.

 

Perché conviene aprire un attività alle Canarie?

Principalmente perché non c’è iva sia per comprare, sia per vendere.

Io ad esempio per la mia attività di infomarketer  sono soggetto trimestralmente al pagamento del 20% di tasse, sull’utile generato.

In sostanza è molto semplice da calcolare, pago il 20% sul risultato della differenza tra incassi e spese.

In ogni caso le tasse per qualsiasi tipo di attività non superano mai il 25%.

 

Quanto costa mettersi in proprio alle Canarie

Se decidi di aprire un attività alle Canarie oltre alle tasse, dovrai sostenere un costo per il commercialista e un costo fisso mensile per la previdenza sociale (seguridad social).

Il costo del commercialista dipende dal livello di consulente che sceglierai di avere. Diciamo che il costo per un commercialista che si limita a fare il compito da “ragioniere puro” (dichiarazione trimestrale, burocrazia etc. ) parte da 30€ mensili.

 

Quanto devo pagare di previdenza sociale nel 2019 ? (seguridad social)

Dal giorno in cui diventi autonomo alle Canarie dovrai pagare mensilmente la quota per la previdenza sociale.

Esempio:

per  una ditta individuale (con una retribuzione mensile minima)  l’importo mensile da pagare è di:

  •  283,30 euro al mese

Tuttavia nel 2013 è stata introdotta dal governo delle Canarie una misura per favorire le persone a mettersi in proprio. Questa legge prevede uno sconto sul pagamento di questa quota (tarifa plana).

La “Tarifa Plana” de la seguridad social

La tarifa plana prevede il pagamento della previdenza sociale con quote ridotte per i primi 2 anni.

Di seguito vediamo l’importo riferito ad un attività alle Canarie (con contribuzione minima).

  • Per i Primi 12 mesi del 2019 pagherai 60 euro al mese.
  • Dal mese 12° al 18° mese pagherai con una riduzione del 50% della quota (minima), l’importo ammonterà a 141,65 euro al mese.
  • Dal mese 18° al 24° mese  la riduzione sarà del 30% con un importo quindi di 198,31 al mese.
  •  Dal mese 24 al 36° mese di apertura lo sconto del 30% rimane solo per i lavoratori autonomi di età inferiore a 35 anni.

In sostanza lo sconto su questa tariffa si estende durante i primi due anni di attività. I primi dodici mesi con una riduzione dell’80%, i successivi sei mesi con il 50% e gli ultimi sei con il 30%.

 

Cosa bisogna fare per aprire un attività alle Canarie

Per aprire un attività alle Canarie devi fare le seguenti cose:

  1. Fare il Nie Bianco
  2. Aprire un conto corrente alle Canarie (con la carta identità + il nie bianco)
  3. Scegliere un commercialista
  4. Registrarti all’agenzia tributaria(si dice: “darte de Alta en Hacienda”)
  5. Registrarti alla previdenza sociale ( si dice: “darte de Alta en Seguridad social”)
  6. Se si tratta di un locale bisogna registrarlo in comune per la licenza di apertura (si dice: “darse de Alta en el Ayutamiento)
  7. Se hai dipendenti devi registrarti all’organismo del lavoro (“darte de Alta en el organismo del trabajo”) e avere un registro delle ore.

Quale attività conviene aprire alle Canarie?

In tanti mi chiedono:

 

“Andrea, tu che vivi lì… che attività mi consigli di aprire alle Canarie? Vorrei aprire un bar alle Canarie può funzionare?

Pensi sia una buona idea aprire un negozio alle Canarie? Ci sono attività in vendita alle Canarie che possono essere interessanti da acquistare?

 

Tantissime sono le domande che ricevo e tanti mi scrivono:

 

“Vorrei aprire un azienda alle Canarie nel settore extra-alberghiero… quanto costa aprire un bed & breakfast alle Canarie?

 

Dunque, facciamo innanzitutto una premessa importante, e qui mi rivolgo non solo a te che stai leggendo ma a chiunque voglia aprire un attività:

Quando decidi di aprire un attività in un certo luogo la prima decisione è tra le 2 seguenti:

  1. Aprire qualcosa che Non esiste in quella determinata zona, un qualcosa di innovativo, andando a soddisfare una richiesta che per il momento non trova un’offerta.
  2. Aprire qualcosa che già esiste, ma facendolo meglio. Quindi analizzando le attività esistenti trovare i limiti e le carenze e cercare di fare la stessa cosa ma in modo migliore

 

Aprire un attività alle Canarie che offre qualcosa che ancora Non c’è!

Considerando che alle Canarie c’è praticamente già tutto, offrire qualcosa che non c’è significa essere innovativi, e l’innovazione porta i seguenti vantaggi e svantaggi:

 

I VANTAGGI DI OFFRIRE QUALCOSA DI INNOVATIVO

  1. Non hai concorrenza
  2. Non hai la guerra dei prezzi
  3. Non hai necessariamente bisogno di un locale in una zona di forte passaggio, la gente se ha davvero bisogno di ciò che offri ti verrà a cercare.

 

GLI SVANTAGGI DI OFFRIRE QUALCOSA DI INNOVATIVO

  1. Dovrai educare molte persone a capire il tuo prodotto per fare in modo che lo valutino nel modo giusto.
  2. Devi fare molta pubblicità, per creare interesse per tutti coloro che non conoscono quello che proponi.
  3. Devi superare lo scoglio delle diffidenze, la gente è abitudinaria quindi quando proponi qualcosa spesso piovono le critiche.

 

Aprire un attività alle Canarie che offre qualcosa che già esiste!

Vediamo invece ora i pro e contro di aprire un attività alle Canarie andando ad offrire qualcosa che ha già un mercato:

 

I VANTAGGI DI OFFRIRE QUALCOSA CHE GIÀ ESISTE

  1.  Sai già che quel prodotto o servizio funziona e puoi analizzare i volumi del mercato.
  2. Attraverso il web puoi individuare i tuoi competitors, leggere le recensioni dei loro clienti per individuarne i limiti e partire con una strategia chiara e efficace.
  3. É un approccio più sicuro. Non devi inventarti nulla di strano devi solo fare meglio quello che già esiste.

 

GLI SVANTAGGI DI APRIRE QUALCOSA CHE GIÀ ESISTE

  1. Se “calpesti i piedi a qualcuno”… la concorrenza potrebbe prendere delle misure commerciali per contrastarti e devi essere freddo e preparato a batterti, a studiare nuove strategie di marketing.
  2. L’investimento iniziale potrebbe essere un po’ più alto perchè devi apparire come il migliore quindi prestare attenzione ai dettagli del tuo locale.
  3. Se non sei bravo a fidelizzare i clienti la scelta di un business facilmente replicabile da chiunque non è una garanzia per il futuro.

 

Aprire un bar o un ristorante alle Canarie

 

aprire un ristorante alle canarie

 

Sulla base di quanto detto poco fa, facciamo un esempio:

Nel settore della ristorazione la concorrenza è tanta… dunque cosa fare?

Meglio partire da zero con una proposta assolutamente unica? Esempio un bel ristorante Etiope o un  locale che offre solo insalate gourmet?

Oppure come il famoso Egg Shop di New york   che ha una proposta unica… tutto a base di uova! 🙂

Certo aprire con una idea completamente innovativa è una scommessa  e comporterebbe dei rischi.

Ecco i Requisiti per aprire un ristorante alle Canarie e non fallire in 6 mesi.

Considerando che conosco bene le Canarie e in particolare Gran Canaria, ti consiglio di puntare su qualcosa che già esiste e metterci del tuo per alzare il livello.

Potrebbe essere interessante rilevare un attività mal gestita (se ha determinate caratteristiche di zona e metratura) o aprire ex-novo con un proposta similare alle attività che funzionano bene.

In base alla mia esperienza di vita alle Canarie ti informo che ci sono tanti locali che hanno grosse lacune nel servizio, sono vecchi nell’ambiente, hanno una presentazione dei piatti scadente, una politica prezzi sbagliata etc.. etc..

 

“Portare via clienti” alle attività che non sono al passo con i tempi. Sia chiama evoluzione del mercato, c’è sempre spazio per chi è più bravo o ha più voglia.

 

Innanzitutto punta sulla qualità ma allo stesso tempo cerca di distinguerti.

Dedica cura all’identità al tuo locale, partendo dallo studio del nome, del logo, dei colori, dell’arredo.

Non fare l’errore che fanno in tanti che aprono con la fretta non dedicando la giusta attenzione allo studio degli spazi del locale, all’immagine grafica e all’ordine.

Ricordati che i dettagli fanno la differenza!!!

Se non puoi permetterti di aprire in una via di forte passaggio, ti prego almeno presta attenzione a scegliere un locale che offra la possibilità di parcheggiare l’auto.

Vedo troppi locali che aprono in zone nascoste dove non vi è nemmeno un parcheggio. Ma chi ci viene lì???

 

“Ricorda che le Canarie sono una zona di mare, le persone amano mangiare con la vista del mare, se non puoi permetterti di pagare un affitto per prendere un locale con la vista almeno soddisfa la comodità di raggiungerti.”

 

Se non rispetti queste regole base puoi anche fare da mangiare come Canavacciuolo ma se la gente per venire da te deve fare i salti mortali non ci verrà mai volentieri e con continuità!

Altra cosa importante che mi sento di consigliarti:

Usa internet per promuoverti.

Se non sei pratico di internet e dei social media affidati a qualcuno che possa curare l’immagine e la presenza online del tuo locale. É fondamentale!

 

“Oggi le persone per sceglierti si affidano prima al valore che il tuo locale trasmette tramite internet.”

 

Su internet meglio non esserci che esserci male!

Se non vuoi essere presente online… io rispetto la tua scelta, ma allora tieni d’occhio che non vi siano pubblicazioni strane sul tuo conto, tipo orari di apertura sbagliati, indirizzi e numero di telefono errati, foto orribili pubblicate da qualche passante etc.. etc..

Non c’è cosa più terribile di usare internet per farsi da soli una brutta pubblicità.

 

“Rimane il fatto che secondo me alle Canarie ancora pochissime attività usano internet seriamente per promuoversi e questo è un vantaggio che non puoi trascurare.”

 

Ricapitolando:

Ecco le 10 regole base per aprire un ristorante alle Canarie senza fallire miseramente.

  1. Menù ben definito (non mille cose)
  2. Zona e metratura corretta
  3. Parcheggio nelle vicinanze
  4. Ambiente curato nei dettagli
  5. Ordine e immagine grafica
  6. Organizzazione del gruppo di lavoro
  7. Servizio cordiale e professionale
  8. Politica dei prezzi ben studiata
  9. Piatti ben presentati
  10. Cura dell’immagine online

 

p.s.

Se non sei un ristoratore non ti improvvisare, a quel punto o fai l’imprenditore e assumi chi sa cucinare per davvero oppure dedicati ad un altro settore! Magari al fitness! 🙂

 

Aprire un attività alle Canarie nel settore benessere

Fare il personal trainer alle Canarie

Alle Canarie sono tanti gli appassionati che desiderano mostrare il proprio fisico al top, considerando che il posto di mare porta a stare spesso in maglietta o a petto nudo… 🙂

Allo stesso tempo tra nord europei e canari c’è da fare a gara tra chi si mangia peggio!

La cultura dell’alimentazione è molto sbagliata e le persone in generale non hanno idea di come fare per dimagrire.

Alle Canarie vediamo molti annunci di personal trainer che riscuotono una buona interazione da persone che evidentemente da sole non sono in grado di seguire un percorso di allenamento volto a dimagrire.

L’Outdoor Fitness

Il clima mite e il sole presente tutto l’anno favoriscono un nuovo Trend!

outdoor_fitness

 

Ho notato ultimamente infatti molti personal trainer che lavorano all’aria aperta senza l’ausilio di strutture fisse e costi annessi.

Si chiama Outdoor Fitness. Niente male come idea… ogni mattina appuntamento con i tuoi clienti al parco, a costo zero!

 

Fare il fisioterapista alle Canarie

Il settore della fisioterapia e dei massaggi è un settore da considerare perchè la domanda è alta.

Soprattutto legato agli sportivi, ma anche ai tanti anziani e alle persone che lavorano nel settore alberghiero. Quest’ultimo un lavoro duro che mette il fisico molto sotto stress.

Servizi di fisioterapia all’avanguardia sono praticamente ancora inesistenti nel sud dell’isola di Gran Canaria.

Ad esempio per fare una semplice tecarterapia alle Canarie bisogna raggiungere la capitale Las Palmas.

Chiaramente aprire un attività di questo tipo può comportare dei costi elevati in termini di macchinari e attrezzature.

 

Fare l’estetista o il massaggiatore alle Canarie

Al contrario il settore estetica e massaggi alle Canarie si può aprire a basso costo e senza diplomi.

Ovviamente il fatto che chiunque si possa improvvisare in questo campo ha generato molta concorrenza e si è soggetti alla classica guerra dei prezzi.

In questo caso vale il discorso che se ti affidi ad un servizio professionale di promozione online e sai fare bene il tuo lavoro, in poco tempo puoi crearti un pacchetto clienti e puoi stare bene.

 

Aprire un attività alle Canarie da professionista specializzato

Se svolgi un mestiere specifico, ad esempio nel settore idraulico o sei un panettiere, un meccanico, un muratore… devo segnalarti che noto sempre annunci di lavoro per queste figure.

Mi è capitato anche ultimamente di passare al centro dell’impiego di Gran Canaria e queste figure sono quelle più ricercate dalle aziende.

Ovviamente è inutile spedire un curriculum dall’Italia nella speranza di essere assunto.

Per proporsi bisogna venire qui, avere un livello di conoscenza dello spagnolo discreto (almeno nel tuo ambito lavorativo) e presentare domanda al centro dell’impiego.

Ti segnalo che se hai conseguito un diploma in Italia per renderlo valido alle Canarie dovrai farlo omologare il diploma altrimenti non verrà considerato.

Per queste attività professionali il mio consiglio è di iniziare da dipendente dato che è possibile. Poi una volta che hai più conoscenza del posto, delle richieste e della zona puoi aprire la tua posizione da autonomo.

 

Aprire un attività alle Canarie nel settore intrattenimento

Se hai esperienza nel settore intrattenimento, o hai la passione per la musica, i cocktail e le serate… in alcune zone dell’isola c’è bisogno davvero di un po’ di movida.

Potresti aprire un locale, magari qualcosa non troppo d’elite ma moderno dove ascoltare un po’ di musica per sviluppare un contesto serale di aggregazione. Soprattutto per un target giovane c’è veramente poco o nulla!

 

Conclusioni

Diciamo che le idee per fare impresa sono diverse, tutto dipende anche da quanto desideri vivere alle Canarie.

Fai attenzione con questo articolo non voglio inviare un messaggio che le Canarie siano il luogo numero uno al mondo per fare business.

Semplicemente sono tra i posti migliori al mondo per vivere e quindi perchè non valutare di aprire un attività alle Canarie visto il sistema fiscale più vantaggioso di quello italiano.

Quello che Non consiglio è aprire un negozio d’abbigliamento, di arredamento o casalinghi perché è tutto in mano alla grande distribuzione o ai cinesi.

 

Giustamente potresti chiederti chi sono io per darti questi consigli,

Beh, sono una persona molto informata, che vive a Gran Canaria da diversi anni e con un passato di oltre 15 anni da imprenditore a Milano e provincia. Se vuoi sapere di più su di me puoi leggere la mia storia quì.

 

p.s.

Quando sono partito con la mia famiglia per le Canarie nessuno mi aveva messo a disposizione queste informazioni che, seppur basilari, sono essenziali per un imprenditore che vuole aprire nuovi mercati.

Se ti è piaciuto questo articolo fammelo sapere commentando qui sotto. Puoi anche condividerlo con i tuoi amici e colleghi.

Per restare in contatto diretto con noi seguici sulla nostra pagina instagram !

Un saluto grande

Andrea Pravettoni

Leave A Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *