27 Apr

Trasferirsi alle Canarie…Tornando da scuola..pensieri e riflessioni

Trasferirsi alle Canarie…Tornando da scuola..pensieri e riflessioni

“ANDREA BELLA LA SCELTA CHE HAI FATTO! ANCH’ IO VORREI TRASFERIRMI… MA CON DUE FIGLI DI 7 e 10 ANNI NON POSSO MUOVERMI”

Questa è più o meno la frase che spesso sento ripetere da tante amici e genitori italiani che mi scrivono interessati a trasferirsi alle Canarie.

Beh sono d’accordissimo che con i figli al seguito è tutto più complesso,…

una volta che li hai spostati (dalla scuola, amici, attività, nonni ) devi essere consapevole che se tornerai indietro  non è facile come se fossi un viaggiatore solitario…

Trasferirsi alle Canarie con figli comporta una scelta consapevole 

una scelta che riguarda non solo il tuo futuro ma soprattutto il loro.

La vera convinzione deve partire da te e non dalla paura per i tuoi figli,…

 i bambini, se accompagnati e guidati dalla serenità dei propri genitori, si adattano facilmente ai cambiamenti 

Trasferirsi alle Canarie con la famiglia: sei davvero pronto? 

Trasferirsi con la famiglia significa anche prendersi la responsabilità di decidere e determinare il presente e il futuro dei nostri figli e questo argomento non va certo banalizzato e improvvisato,

è bene decidere con autorevolezza infondendo sempre sicurezza,

allo stesso tempo dobbiamo anche essere consapevoli che non agire avrà comunque delle conseguenze sul loro futuro.

Stare immobili dove siamo determinerà comunque una scelta, stiamo di fatto accettando quello che abbiamo.

Il tuo desiderio è cambiare per una qualità di vita superiore?

Puoi stare tranquillo che i tuoi bambini saranno i primi ad adattarsi alle nuove abitudini e amicizie… per loro la cosa più importante è l’amore e l’affetto dei propri genitori il resto saranno tutte esperienze nuove che molto spesso non faranno altro che bene alla loro crescita.

E tu?

Esatto proprio tu!

SEI DAVVERO PRONTO A CAMBIARE, sei sicuro di non pentirtene ?

Sei disposto a rinunciare a qualcosa? … Sono queste le domande che devi porti …

Ho conosciuto persone qui a Gran Canaria…credimi! che si lamentano e soffrono perché non trovano la pasta della Buitoni o la pizza come dicono loro o perché le case non hanno le cucine con il fornello a gas ma solo la “piastra elettrica”…

Ho sentito e visto gente arrivare qui con grande entusiasmo per poi finire a lamentarsi e tornare in Italia perché soffrivano per la mancanza della cose più banali !

LEGGI ANCHE: Tutti noi abbiamo problemi nella vita

Il trasferimento si basa sulla sicurezza interiore

è un percorso che deve partire dall’Italia con l’iniziare a comprendere che per raggiungere questo obiettivo può essere necessario intraprendere un percorso di downshifting (a questo proposito ti consiglio la lettura di questo libro “Adesso Basta” di Simone Perotti che personalmente ho trovato molto stimolante).

Cambiare vita richiede spirito di adattamento

aggiungo:

anche sacrificio, un po’ di pazienza e disponibilità a modificare le proprie abitudini con la consapevolezza che le Canarie non sono l’Italia e mai lo diventeranno.

Siamo noi che dobbiamo integrarci ..integrarci con una nuova lingua, abitudini e stile di vita

Queste cose possono essere un ostacolo per noi adulti ma NON per i nostri i bambini, i nostri figli staranno bene se noi saremo integrati bene e sereni.

Oggi per noi è passato un anno e nella foto qui sopra stiamo rientrando a casa dall’asilo…

in tutta onestà possiamo dirci soddisfatti del sistema scolastico, si nota che le strutture sono abituate a ricevere con frequenza bambini di nazionalità diversa e del resto è proprio vero:

i bambini apprendono subito, si integrano molto più velocemente di noi adulti,…

All’inizio il cibo per Leonardo ha rappresentato un problema, anche la diversità di lingua..

ma tutto si è risolto nel giro dei primi mesi, il tempo di adattarsi.

Mio figlio rappresenta uno stimolo in più per me per migliorare il mio accento spagnolo…

non posso certo parlare peggio di un bambino di 5 anni ?.. lui è pronto per l’inserimento a settembre nella scuola primaria, io devo applicarmi di più 😉

Dajeee tutta ?????

P.s. Chi diceva che lo spagnolo è facile ??

 

Leave A Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *